Letteratura

La prima letteratura texana venne scritta in spagnolo e trattava principalmente di storie riguardanti l’esplorazione dei conquistadores. Con l’arrivo dei coloni anglo-americani si vede la pubblicazione del primo libro scritto in lingua inglese che parla di questo stato. Numerose storie umoristiche e grottesche vennero scritte sul personaggio di David Crocket.

Tra le opere più lunghe della storia della letteratura statunitense troviamo Sironia, Texas, scritto da Madison Cooper. Il romanzo descrive la vita quotidiana della città (fittizia)  di Sironia, ispirata  a Waco, città natale dell’autore.

Cultura

La cultura del Texas trae le sue origini alle mescolanze di usanze e tradizioni passate, in particolar modo dei numerosi coloni. Inoltre spesso chi pensa al Texas tende ad immaginarsi le vecchie atmosfere dei ranch e dell’Old west, il che conferisce una certa nota folkloristica al paese.

Religione

La Costituzione del Texas, riconosce la libertà di culto e la separazione tra Stato e Chiesa. In percentuale, le rappresentanze religiose nel pase sono le seguenti: Cristiani: 89%, Protestanti: 55%, Cattolici: 32%, Mormoni: 1%, Altri Cristiani: 1%, Altro: 2%, Altre religioni: 1%, Ebrei: 1%, Non affiliati: 9%, Credenti senza affiliazione: 3%, Atei: 2%, Agnostici: 4%.

Popolazione

Secondo alcune stime, nel 2009 le si riteneva che il Texas comprendesse circa l’8% della popolazione statunitense. In ogni caso, con quasi venticinque milioni di abitanti, il Texas è il secondo stato più popolato negli USA.

La densità di popolazione era di circa 34 abitanti per chilometro quadrato: questi dati testimoniano la non omogeneità della distribuzione della popolazione. Difatti, l’80% circa della popolazione risiede infatti nelle città.

La maggior parte di essi è bianca, con radici inglesi e francesi  ma vi furono anche invasioni coloniali da parte dei  tedeschi, dei cechi e degli olandesi.

La popolazione in minoranza è quella quella nera, che deve le sue lontane origini alla schiavitù nelle piantagioni di cotone. Attualmente il numero della comunità afro-americana raggiunge il numero  di 2.673.000, oltre il 40% dei quali  è concentrato nelle aree metropolitane di Dallas e Houston. Anche la minoranza i latino-americana rappresenta un grande numero della popolazione totale dello stato texano. Houston, Dallas, San Antonio ed El Paso e le contee lungo il Rio Grande sono le zone in cui si concentra la maggior parte dei provenienti dal Messico e dal Sud America.

Negli ultimi anni si è verificato un aumento anche delle etnie asiatiche.

Politica

Il numero dei rappresentanti politici deve essere proporzionale alla popolazione residente sul territorio dello Stato. Infatti esso è suddiviso in 32 distretti elettorali. Il partito democratico  ha avuto la meglio per circa un ventennio ma dal 2000 il governatore del Texas, è il repubblicano Rick Perry.

Economia

Il Texas è il maggiore produttore di minerali combustibili del Nord America. Su questo vasto territorio vi sono estesi giacimenti di petrolio, zolfo, carbone, minerale di ferro, uranio, piombo tungsteno, zinco e numerosi altri.

Un’altra importante fonte economica è rappresentata dall’agricoltura. Le coltivazioni più diffuse son quelle di cotone, foraggi, ortaggi e frutta. Inoltre è fiorente anche l’allevamento, soprattutto di cavalli, bovini, suini  e ovini. Oltre alla pesca e alla silvicultura, si ricorda inoltre che l’economia texana si basa anche sul settore manufatturiero di gomma e plastica, sul commercio e sui servizi.

Clima

La vastità del territorio di questo stato non comporta solamente una grande  varietà territoriale, ma anche varietà climatica. A seconda della latitudine e longitudine a cui ci si trova, possono manifestarsi differenti condizioni meteorologiche.

Nella costa del Golfo, il clima è marittimo  per cui le estati sono calde e umide e gli inverni sono miti. Nel centro e nel nord del paese invece il clima è più continentale, per cui le estati sono calde e gli inverni freddi. Le stagioni principali in Texas sono due: l’estate  che va da aprile ad ottobre e durante la quale si raggiungono i 36°C e l’inverno, che ricopre i mesi da novembre a marzo. La zona del Golfo può essere soggetta ad uragani e tornado.

Ambiente

Il Texas ha un territorio molto vasto ed è per questo è possibile trovare una grande quantità di ecosistemi, tra cui principalmente lagune  e paludi lungo la costa, foreste ad est, praterie a nord e deserti e montagne nella zona occidentale.  In questo territorio si trovano anche numerosi parchi, tra cui  il Parco Nazionale di Big Bend e  il Parco Statale del Canyon di Palo Duro .

Storia

Il Texas, allora facente parte del vicereame della Nuova Spagna, venne esplorato dagli spagnoli a partire dal 1528 e circa un secolo dopo fondarono la Isleta, una colonia nelle vicinanze dell’odierna El Paso. I coloni spagnoli, a seguito della costruzione di un forte nella Baia di Maragorda, temettero eventuali invasioni e per questo diedero il via a delle missioni Tra cui San Augustin e San Antonio. L’annessione del Texas agli Stati Uniti, avvenne nel 1845 ma la schiavitù, iniziata al principio del secolo, portò forti dispute tra schiavisti e antischiavisti. In seguito alla scoperta di giacimenti petroliferi, l’economia dello stato conobbe un notevole sviluppo, distaccandosi dalla tradizionale agricoltura e dall’allevamento.